Designed by Veethemes.com | Distributed By Blogger Templates

Life imitates art

"Life imitates art far more than art imitates Life." 

- Oscar Wilde 


Ciao a tutti! Sono stata inattiva per moltissimo tempo sia su instagram sia qui sul blog e per questo motivo mi scuso. Avevo e ho tutt'ora molte idee da mostrarvi; purtroppo sono ancora sommersa dallo studio ma un passo alla volta spero di riuscire a condividere tutto con voi.

Questo post è dedicato all'arte. Qualcuno di voi avrà notato che nella mia nuova biografia su instagram ho scritto "an unfinished canvas", ovvero "una tela non finita". In questo momento mi sento così. 


Come una tela che ha visto su di sè tante pennellate diverse ma è ancora molto affamata di colore.


Da quando, all'età di sette anni, vidi per la prima volta Barbie Raperonzolo, ho sempre desiderato poter entrare nei quadri. 

A causa di alcune leggi della fisica ho dovuto però ripiegare su desideri più raggiungibili.
Se non potevo entrare nella tela, dovevo essere la tela.

E quindi eccomi qui in un pomeriggio invernale a dipingere sulle mie mani e sulle mie braccia.

Cercando di dare una voce ed un volto al dipinto dentro di me.


Hi everyone! I've been inactive for such a long time on instagram and on here as well and I truly apologize for that. I had and still have loads of ideas to share with you; one step at a time, university aside, I hope I'll manage to.

This post is dedicated to art. Some of you may have noticed that I've changed my instagram bio. It now says "an unfinished canvas" because this is how I feel at the moment.


Like a canvas which has already seen on itself many different brushstrokes but it's still craving for color.


Since when, at the age of 7, I had seen Barbie as Rapunzel. I've always wished I could enter a painting. 

Thanks to some physical laws I unfortunately had to wish something a little more handy.
If I couldn't enter a painting, I had to be the canvas.

Therefore here I am, on a wintery afternoon, painting on my arms and on my hands.

Trying to give a voice and a face to the painting inside me.


Self portrait, 2015
"Water Lilies", Claude Monet (1904-1907)
Necklace: thestorytellershop.etsy.com





Water Lilies in Nikitsky Botanical Gardens, Crimea, 2013
Water Lilies in Giverny, Claude Monet, 1919


Illustration by Erika del Mundo, 2015/ Me in June 2013
Credits to Deviantart for the background.

A huge thanks to Erika for this amazing work of art which tells just so much about me. Submit your pictures to #erikaillustrates on instagram for a chance to be picked for an illustration by her.

Nota: Molte di voi mi hanno chiesto come fare ad iscriversi al mio blog.
Basta cliccare questo link: http://goo.gl/33GkaB e fare l'accesso al vostro account Google/ Yahoo/ twitter.
Grazie mille a chiunque spenderà un minuto per farlo.
Note: Many of you asked me how to subscribe to my blog.
You do only need to click on this link: http://goo.gl/33GkaB and log into your Google/ Yahoo/ Twitter account. Thank you to everyone who'll spend a minute to do that. 




10 commenti:

  1. Bellissimo post come sempre! la prima similitudine tra te e Monet è stupenda! :D
    Non penso che sia così male sentirsi una tela non finita, ti da la possibilità di diventare ancora più meravigliosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei sempre dolcissima Franci :) Grazie di cuore per queste paroline preziose! Farò del mio meglio perché sia una tela che lasci il segno anche a chi la osserva :) ❤️

      Elimina
  2. Bel post, bei pensieri....attimo di bellezza! Grazie!

    RispondiElimina
  3. Ci sentiamo un pò tutti così a volte.....bellissimo blog:-)
    Un caro saluto,Pamela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che gentilezza Pamela. Grazie tante! Ti auguro una buona notte!

      Elimina
  4. Risposte
    1. Grazie mille Cristina, troppo gentile! :)

      Elimina
  5. What beautiful quotes and art pieces! Thanks for coming to link up at Quote Me Thursday!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you so much Brenda, lovely initiative! Xx

      Elimina